Un altro attacco, stavolta a Galle, sui prigionieri politici tamil.

on .


In seguito all'attacco sui detenuti politici tamil in Vavuniya, con il risultato di due morti e numerosi feriti, un nuovo attacco si è verificato nella prigione di Galle la settimana scorsa.
Un detenuto in stato di coma e molti feriti, queste sono le notizie che emergono a poco a poco in questi giorni.
Il detenuto in stato di coma è identificato come Sundaram Satheeskumar, 34enne padre di una bambina di 10 anni.
Egli è fu arrestato nella sua residenza in Kodikaamam nel 2008, da parte dei militari dello Sri Lanka, e detenuto nella prigione New MAgazine a Colombo, senza alcuna accusa contro di lui. La settimana scorsa, 21 Agosto, egli è stato trasferito nella prigione di Galle.
Quando sua moglie, Kavitha, e la figlia, Sahitya, andarono a visitarlo alla prigione di Colombo venerdì 24 Agosto, furono informate dalle guardie che Satheeskumar è stato trasferito a Galle tre giorni prima.A Galle, la famiglia ritrova Satheeskumar in stato di coma all'ospedale Karapitiya.

Molti altri detenuti sono stati feriti in questo attacco, ma non ricevono le cure mediche adeguate, riferisce il giornale Uthayan.

Altre fonti riferiscono che egli ha riportato ferite alla testa e sul corpo sono evidenti segni di tortura, riporta il giornale Tamilnet.

aggiunta del 31/08/2012

Il detenuto Sundaram Satheeskumar è stato trasferito all'ospedale statale di Colombo. La cartella clinica parla di stato di coma, in seguito a un emorragia estesa intorno alla zona cerebrale, dovuto a un trauma cranico violento.